Contenuto

Pagina 1 di 147

  • 26Gen

    Dati sugli interventi di cassa integrazione anno 2014

    Data pubblicazione: 26/01/2015

    Dall’analisi dei dati annuali sugli interventi di cassa integrazione, i valori cumulati relativi al periodo gennaio-dicembre 2014 ci mostrano che nel corso dell’anno appena terminato sono state autorizzate  il 5,97% di ore di cassa integrazione in meno rispetto al 2013.

    Per i dettagli vai al comunicato stampa

    Leggi questa news Titolo news 1 in formato PDF

  • 22Gen

    Benefici previdenziali per i lavoratori esposti all’amianto: presentazione domanda entro il 31 gennaio 2015

    Data pubblicazione: 22/01/2015

    Dal 1° gennaio 2015, l’art. 1, comma 115, della legge n. 190 del 23/12/2014 (legge di stabilità 2015) ha previsto per gli assicurati all'assicurazione generale obbligatoria, gestita dall'Inps, e all'assicurazione obbligatoria contro le malattie  professionali,  gestita  dall'Inail, che siano stati esposti all’amianto durante l’attività lavorativa, la possibilità di presentare domanda all’Inps per il riconoscimento della maggiorazione secondo il regime vigente al tempo in cui l'esposizione si è realizzata.


    Sono pertanto destinatari della norma i lavoratori esposti all’amianto e che siano: 


    - assicurati iscritti all’assicurazione generale obbligatoria, gestita dall’Inps, e all’assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali, gestita dall’ Inail;
    - dipendenti da aziende che hanno collocato  tutti  i propri lavoratori in mobilità per cessazione dell'attività lavorativa;
    - soggetti che hanno ottenuto in via giudiziale definitiva l’accertamento dell’avvenuta esposizione all’amianto per un periodo superiore a dieci anni e in quantità superiore ai limiti di legge;
    - soggetti che, avendo presentato domanda successivamente al 2 ottobre 2003, abbiano conseguentemente ottenuto il riconoscimento dei benefici previdenziali di cui all’art. 47 del decreto-legge n. 269/2003, convertito con modificazioni dalla legge n. 326/2003.

     

    La domanda deve essere presentata entro il 31 gennaio  e la decorrenza della relativa pensione non può essere anteriore al 1° gennaio 2015.

    Il relativo modulo di domanda, AP98, è stato pubblicato nella sezione Moduli>Assicurato/Pensionato.

     

    Circolare 8 del 21 gennaio 2015


    Vai al Modulo

     

    Leggi questa news Titolo news 2 in formato PDF

  • 21Gen

    Domanda di ricongiunzione in modalità telematica

    Data pubblicazione: 21/01/2015

    E’ disponibile il servizio telematico di presentazione delle domande di Ricongiunzione

    • nel fondo pensioni lavoratori dipendenti dell’assicurazione generale obbligatoria (art. 1 della legge n. 29/1979)
    • nel Fondo quiescenza Poste e nel Fondo Dipendenti Ferrovie dello Stato S.p.A.(art. 2 della legge n. 29/1979)
    • dei periodi assicurativi per i liberi professionisti (art. 1 della legge n. 45/1990).


    Con la circolare n. 179 del 23 dicembre 2015 è stato esteso agli Enti incorporati all’Inps il programma di telematizzazione dei servizi.


    Pertanto dal  16.03.2015, la presentazione delle domande di ricongiunzione dovrà avvenire esclusivamente in via telematica attraverso uno dei seguenti canali: 

    • WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN su questo portale seguendo il percorso: Servizi OnLine>Elenco di tutti i servizi>Ricongiunzione 
    • Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi
    • Contact Center Integrato – chiamando da rete fissa il numero verde 803164,  oppure da rete mobile il numero 06 164164, a pagamento, secondo il piano tariffario del proprio gestore telefonico.

     

    Fino al 15.03.2015 è previsto un periodo transitorio, durante il quale le domande potranno essere presentate sia in formato cartaceo, sia nella modalità telematica.

     

    Vai alla circolare n. 179 del 23 dicembre 2014 

     

    Vai ai Servizi Online>elenco di tutti i servizi>Ricongiunzione (Cittadino) 

     

    Vai ai Servizi Online>elenco di tutti i servizi>Ricongiunzione (Patronati)


    Leggi questa news Titolo news 3 in formato PDF

  • 14Gen

    Cessione quinto pensione. Convenzione di cui alla determina n. 76 del 5 aprile 2013 - Variazione tassi soglia TAEG

    Data pubblicazione: 14/01/2015

    Con decreto del 24 dicembre 2014 il Ministero dell’economia e delle finanze - Dipartimento del Tesoro - ha indicato i tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari rilevati dalla Banca d’Italia e in vigore per il periodo di applicazione 1° gennaio – 31 marzo 2015.
    Per il suddetto periodo, pertanto, si modificano i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione INPS  finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati, approvata con  determina n. 76 del 5 aprile 2013.

     Vai al Messaggio n. 158 del 09/01/2015

     

    Leggi questa news Titolo news 4 in formato PDF

  • 12Gen

    Comunicato lavoratori ex Ipsema

    Data pubblicazione: 12/01/2015

    Come noto, dal 1° gennaio 2014, per effetto dell’articolo 10, comma 3, del d.l. n. 76 del 28 giugno 2013, convertito dalla legge n. 99 del 9 agosto 2013, l’Inps gestisce in maniera diretta le attività relative ad accertamento e riscossione dei contributi e all’erogazione delle prestazioni di malattia, maternità, disabilità, donazione di sangue e/o midollo osseo per i lavoratori del settore marittimo e per il personale aeronavigante dell’aviazione civile.

    In una prima fase transitoria è stato mantenuto l‘assetto organizzativo già previsto presso l’Inail -settore navigazione determinando la competenza territoriale sulla base della dislocazione dell’ufficio marittimo nelle cui matricole e registri risulta iscritta la nave. L’erogazione delle indennità di maternità di tutto il personale aeronavigante, invece, è stata per l’anno 2014 competenza della Direzione provinciale di Genova.

    A far data dal 1° gennaio 2015, recependo le istanze pervenute dai lavoratori e dalle associazioni rappresentative di categoria, auspicanti una più capillare distribuzione sul territorio nazionale delle lavorazioni, la competenza territoriale per le attività sopra descritte sarà determinata secondo il criterio della residenza/domicilio dei lavoratori assicurati ex Ipsema oltre che dell’allocazione dei SASN e delle Capitanerie di porto, coinvolte nel flusso gestionale delle lavorazioni in parola.

    Sulla base dei nuovi criteri, inizialmente descritti con la circolare n. 93 del 17 luglio 2014, e successivamente rideterminati, recependo le istanze pervenute dalle Direzioni Regionali Calabria, Campania e Puglia volte a modificare le ripartizioni di competenza delle rispettive regioni, la determinazione della competenza territoriale è effettuata come illustrato negli allegati al presente comunicato, che, pertanto, sostituiscono sia la tabella contenuta nella Circolare n. 93/2014 che l’Allegato 1 della news del 29 dicembre 2014 (vedi Allegati 1 ed 1/A).

    La nuova competenza così determinata sarà altresì oggetto di adeguata e coerente comunicazione all’utenza. Per i lavoratori assicurati ex Ipsema che non risultino né residenti né domiciliati in Italia la determinazione della competenza sarà effettuata mantenendo il medesimo criterio in uso nell’anno 2014 (Allegato 2).

    Le menzionate circolari n. 179 del 23 dicembre 2013 e n. 93 del 17 luglio 2014 sono reperibili su questo sito nella sezione Circolari e messaggi > Tutte le circolari, inserendo gli estremi delle circolari come elementi per la ricerca.

    Si comunica, infine, che è stato implementato il cassetto previdenziale del cittadino, accessibile attraverso il PIN dispositivo dai Servizi Online su questo sito, con le informazioni riguardanti i pagamenti anche delle prestazioni ex Ipsema eventualmente effettuati.



    Allegato 1

    Allegato 1/A

    Allegato 2

    Leggi questa news Titolo news 5 in formato PDF

  • 09Gen

    Pensioni: rivalutazione per l’anno 2015

    Data pubblicazione: 09/01/2015

    È stata pubblicata la circolare n. 1 del 9 gennaio 2015, relativa alla perequazione definitiva delle pensioni per l’anno 2014 e alla perequazione provvisoria per l’anno 2015.


    Il decreto del 20 novembre 2014, emanato dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto  con il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, ha fissato nella misura del 1,1 per cento l’aumento di perequazione automatica da attribuire alle pensioni, in via definitiva per l’anno 2014.


    Una volta rideterminato l’importo di pensione effettivamente spettante per l’anno 2014, si è provveduto ad attribuire la rivalutazione provvisoria per l’anno 2015.


    Il suddetto decreto ha pertanto fissato nella misura dello 0,3 per cento l’aumento di perequazione automatica da attribuire alle pensioni, in via previsionale, per l’anno 2015.
    La determinazione della perequazione, definitiva per l’anno 2014 e previsionale per l’anno 2015, è stata applicata anche per le pensioni e gli assegni a  favore dei mutilati, invalidi civili, ciechi civili e sordomuti.


    Si ricorda che anche quest’anno la certificazione fiscale (CUD 2015) sarà rilasciata esclusivamente attraverso il canale telematico con le modalità descritte dalla circolare n. 32 del 26 febbraio 2013.

    Vai alla Circolare n. 1 del 9 gennaio 2015

     

    Leggi questa news Titolo news 6 in formato PDF

  • 07Gen

    Benefici pensionistici 2015 per lavori particolarmente faticosi e pesanti: istanze entro il 1° marzo

    Data pubblicazione: 07/01/2015

    1° marzo 2015: è il termine entro cui vanno presentate le domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti, da parte dei soggetti che nel corso del 2015 perfezionano i requisiti prescritti dalla legge (vedi: Messaggio n. 9963 del 30/12/2014).
    La domanda può essere presentata anche da lavoratori dipendenti delle Gestioni dipendenti privati e pubblici e che hanno svolto detti lavori e che raggiungono il diritto alla pensione di anzianità con il cumulo della contribuzione versata in una delle Gestioni Speciali dei lavoratori autonomi. 
    Per i dipendenti della Gestione privata le domande e la relativa documentazione dovranno essere presentate alla competente struttura territoriale dell’Istituto.
    Le domande degli iscritti alla Gestione dipendenti pubblici devono essere trasmesse esclusivamente in via telematica, utilizzando uno dei seguenti canali:
    - portale dell’Istituto (www.inps.it);
    - Contact Center integrato, al n. 803164, per chiamate gratuite da numeri fissi, o al n. 06164164, per chiamate da telefoni cellulari con tariffazione a carico dell’utente;
    - Patronati.
    A coloro che presenteranno domanda entro il 1° marzo 2015, senza ancora aver perfezionato i requisiti prescritti, ma nelle condizioni di poterli maturare entro il 31 dicembre 2015, l’Istituto, entro il 30 ottobre 2015, comunicherà l’accoglimento della domanda con riserva. L’efficacia del provvedimento di accoglimento resta subordinata al successivo accertamento del perfezionamento dei requisiti entro il 31 dicembre 2015.
    Per i trattamenti pensionistici da liquidare ai lavoratori destinatari del beneficio
    la prima decorrenza utile è fissata:
    - trascorsi 12 mesi dalla data di maturazione dei requisiti, per coloro che accedono al trattamento pensionistico a carico di una delle gestioni dei lavoratori dipendenti;
    - trascorsi 18 mesi dal perfezionamento dei requisiti, per i lavoratori che accedono al trattamento pensionistico a carico della gestione speciale dei lavoratori autonomi.
    La presentazione della domanda oltre il termine del 1° marzo dell’anno di maturazione dei requisiti comporta, in caso di accertamento positivo dei requisiti, il differimento della decorrenza del trattamento pensionistico anticipato.

    Messaggio n. 9963 del 30/12/2014.

     

    Leggi questa news Titolo news 7 in formato PDF

  • 30Dic

    Bando Borse di studio universitarie: rinviato al 9 gennaio il termine di presentazione delle domande

    Data pubblicazione: 30/12/2014

    Per problemi esclusivamente tecnici, il termine di trasmissione delle domande relative al bando borse di studio è rinviato al 9 gennaio 2015, ore 12.00.


    Tutti i requisiti di partecipazione previsti dal bando (vedi articolo 3) devono comunque essere posseduti al 30 dicembre 2014.


    Vai alla pagina di dettaglio del bando

     

     

    Leggi questa news Titolo news 8 in formato PDF

  • 29Dic

    Attività per i lavoratori assicurati ex Ipsema: operativa dal 1° gennaio 2015 la nuova articolazione territoriale

    Data pubblicazione: 29/12/2014

    Con decorrenza 1° gennaio 2015, è effettiva l’attribuzione in via definitiva delle attività relative ai lavoratori assicurati ex Ipsema, alle Strutture Inps (All. 1 e All. 1A) già indicate nella circolare n. 93 del 17 luglio 2014.
    La nuova articolazione territoriale delle dette attività è basata sul criterio della residenza-domicilio dei lavoratori assicurati ex Ipsema, in risposta alle istanze pervenute a tale proposito dai diretti interessati e dalle associazioni rappresentative di categoria. La nuova organizzazione è stata attuata anche in funzione dell’allocazione dei Sasn (Servizio assistenza sanitaria naviganti) e delle Capitanerie di porto, coinvolte nel flusso gestionale delle lavorazioni (accertamento e riscossione dei contributi ed erogazione delle prestazioni di malattia, maternità, disabilità, donazione di sangue e/o midollo osseo  per i lavoratori del settore marittimo e per il personale aeronavigante dell’aviazione civile).
    In una prima fase transitoria, che si chiude il 31 dicembre 2014, era stato mantenuto l‘assetto organizzativo già previsto presso l’Inail-settore navigazione, secondo cui la competenza territoriale è determinata dalla dislocazione dell’ufficio marittimo nelle cui matricole e registri risulta iscritta la nave (ad eccezione dell’erogazione delle indennità di maternità di tutto il personale aeronavigante, che per l’anno 2014 è stata di competenza della Direzione provinciale di Genova).
    Soltanto per i lavoratori assicurati ex Ipsema che non risultino né residenti, né domiciliati in Italia, la determinazione della competenza sarà effettuata mantenendo il medesimo criterio in uso nell’anno 2014 (All. 2).


    All. 1 Competenze territoriali da genn. 2015 


    All. 1A Poli Campania ex IPSEMA 


    All. 2 Stranieri non residenti né domiciliati in Italia


    Circolare n. 93 del 17 luglio 2014

     

    Leggi questa news Titolo news 9 in formato PDF

  • 29Dic

    Video “Sportello voce: un nuovo servizio dedicato ai sordi”

    Data pubblicazione: 29/12/2014

    Sportello voce: un nuovo servizio per le persone con disabilità uditive. Attivo da novembre in via sperimentale nelle sedi di Roma Tuscolano e Roma Eur, il servizio consiste in un sportello nel quale il rapporto con gli utenti sordi è gestito da personale Inps che conosce la lingua italiana dei segni (Lis).


    Alle persone interessate è stata inviata una lettera che comunica l’avvio dell’iniziativa, la sede, gli orari e i giorni di apertura dello Sportello, l’indirizzo mail e i numeri di telefono Dts (telefoni con dattiloscrittura) ai quali fare riferimento per un appuntamento, se necessario.


    Dal 12/12/2014 è’ anche possibile visionare un video, accedendo in  Home > Inps Comunica > Multimedia > Video > Campagne Informative


    Vai al video

     

    Leggi questa news Titolo news 10 in formato PDF

Pagina 1 di 147

Contenuti correlati

Ultimi aggiornamenti

I social media
Data: 26/1/2015
Assistenza 2012
Data: 26/1/2015
Graduatorie 2013
Data: 26/1/2015
Assistenza 2013
Data: 26/1/2015
Graduatorie 2012
Data: 26/1/2015

Ultime circolari

N° 12 del 23-01-2015
Importo dei contributi dovuti per l’anno 2015 per i lavoratori domesti..
N° 11 del 23-01-2015
Determinazione per l'anno 2015 del limite minimo di retribuzione giorn..

Ultimi messaggi

Messaggio numero 376 del 16-01-2015
Moduli per le visite mediche di controllo domiciliare.
Messaggio numero 354 del 16-01-2015
Decreto Interministeriale n.86972 del 9 gennaio 2015. CIG in deroga - ..