Contenuto

Pagina 1 di 139

  • 19Set

    Due progetti dell’Istituto premiati nella categoria Efficienza interna e semplificazione

    Data pubblicazione: 19/09/2014

    Con i progetti “I servizi web e mobile del Cassetto previdenziale per aziende e consulenti” e “Campagna CUD 2014” l’Inps è stato premiato quest’anno  nella sezione “Efficienza interna e semplificazione (rendere snella e veloce l’azione amministrativa)” della decima edizione del Premio E-Gov.
    Nella rosa dei finalisti anche la pagina tematica Facebook “Inps per i Lavoratori Migranti”, candidato nella sezione “Comunicazione e marketing territoriale (con particolare riferimento all’utilizzo dei media sociali)”.
    Hanno ritirato il Premio, durante la cerimonia che si è tenuta al Palazzo dei congressi di Riccione il 18 settembre, il dirigente Vicario della Direzione comunicazione, Manuelito Nardone, Riccardo Mandara, responsabile di  progetto dell’Area Aziende e lavoratori dipendenti, e Mauro Tarallo, responsabile di progetto Mobile dell’Area Portali e gestione documentale della Direzione centrale Sistemi Informativi e Tecnologici.
    La delegazione Inps ha illustrato con una breve presentazione i consistenti vantaggi realizzati con la telematizzazione dei servizi del Cassetto previdenziale per aziende e consulenti, sia per gli utenti professionali sia per l’Inps, che ha conseguito tra il 2011 e il 2014 il risultato di evitare l’accesso nelle Sedi territoriali a ben 350mila utenti professionali, consentendo  loro di fruire dei servizi della Comunicazione bidirezionale e dell’Agenda appuntamenti anche in mobilità, da smartphone e tablet,  alimentando un unico fascicolo elettronico accessibile dal portale web, nel quale si tiene traccia di ogni scambio dati e adempimento tra azienda e Inps.
    Come si legge nella motivazione del Premio, “L’Inps prosegue a ritmo spedito nella semplificazione del rapporto con i cittadini e le imprese attraverso il digitale”.

     

     

    Leggi questa news Titolo news 1 in formato PDF

  • 19Set

    Più trasparenza e cooperazione nella PA: inviate le basi dati INPS all’Agenzia per l’Italia Digitale.

    Data pubblicazione: 19/09/2014

    L’INPS ha appena comunicato l’elenco  delle proprie basi dati all’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID). Si tratta di un obbligo stabilito l’art. 24-quater, comma 2, D.L. n. 90/2014, convertito in Legge n. 114/2014 lo scorso 11 agosto 2014 e che interessa tutte le pubbliche amministrazioni e le società da esse partecipate, in modo totalitario o prevalente.
    Ma al di là del mero adempimento di legge, tale azione va ricondotta al più generale desiderio e alla la volontà di semplificazione e trasparenza, impliciti nell’attuale percorso di rinnovamento della Pubblica Amministrazione. L’invio e la conseguente diffusione delle basi dati – già note in passato come database o banche dati – consentiranno, infatti, la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico e la realizzazione di un catalogo nazionale che, nei mesi a venire, permetterà a tutte le amministrazioni di comunicare tra loro attraverso la cosiddetta cooperazione applicativa e il conseguente accesso, a titolo gratuito, alle informazioni utili agli adempimenti di competenza di ciascuna PA.
    Adempiendo nei tempi previsti all’obbligo di legge, l’INPS  - al pari delle altre amministrazioni - ha così contribuito all’attuazione di una delle più importanti disposizioni previste dall’Agenda Digitale Italiana. Un passo importante verso la realizzazione compiuta di un apparato statale che sia sempre più accanto e non contro i cittadini e che sappia, nel loro interesse, dialogare al proprio interno utilizzando i mezzi messi a disposizione dalla moderna tecnologia.
    Il sito dell’AgID – Agenzia per l’Italia Digitale

    Leggi questa news Titolo news 2 in formato PDF

  • 16Set

    Registrazione Altro Responsabile per l’accesso al Cassetto Committenti Gestione separata

    Data pubblicazione: 16/09/2014

    E’ stata rilasciata una nuova applicazione che permette agli operatori delle sedi Inps di registrare negli archivi dell’Istituto la figura, denominata ”Altro Responsabile”, autorizzata a gestire gli adempimenti relativi ai collaboratori e assimilati, per incarico diretto ricevuto dal legale rappresentante o derivante dal proprio rapporto di lavoro.
    La nuova procedura consente anche l’aggiornamento dei dati dei committenti, quali gli enti pubblici, non tenuti all’iscrizione al registro delle imprese.
    La richiesta di registrazione va inviata, con la documentazione comprovante la qualifica e la copia del documento d’identità della persona da registrare, agli operatori Inps della sede territorialmente competente utilizzando il modulo SC82, disponibile nella sezione Modulistica del portale www.inps.it . Una volta registrato, l’Altro Responsabile potrà accedere al Cassetto Committenti della Gestione separata dal Menu Servizi online per consultare le denunce inviate ed i versamenti effettuati. Ulteriori dettagli nel messaggio n. 6950 dell’11/09/2014.

    Leggi questa news Titolo news 3 in formato PDF

  • 15Set

    Assicurazione Sociale Vita delle Gestione Pubblica. Chiarimenti su iscrizione, contribuzione e prestazioni.

    Data pubblicazione: 15/09/2014

    A seguito di quesiti pervenuti,  con la circolare n. 104 del 12/09/2014 l’Inps  ha riassunto  le norme che regolano l’Assicurazione Sociale Vita fornendo alcuni chiarimenti. L’Assicurazione Sociale Vita è un’indennità economica, erogata in caso di decesso di iscritti e propri familiari a carico, gestita dall’Enpdep (Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei dipendenti degli enti di diritto pubblico), poi dall’Inpdap e ora dall’Inps. L’iscrizione  è obbligatoria per i dipendenti degli enti di diritto pubblico e facoltativa o convenzionale per i lavoratori di amministrazioni ed enti  pubblici anche morali non iscritti obbligatoriamente. Per  il personale cessato dal servizio con diritto a pensione è prevista la prosecuzione volontaria da richiedere entro un mese dalla fine del rapporto di lavoro o che sia titolare di prestazione di sostegno al reddito di accompagnamento alla pensione, erogato da fondi di solidarietà o assegno o indennità di accompagnamento.

    Leggi questa news Titolo news 4 in formato PDF

  • 15Set

    Secondo elenco di variazione 2014 lavoratori agricoli

    Data pubblicazione: 15/09/2014

    Pubblicato dal 15 settembre 2014,ai sensi dell’art.38, comma 6, L.6 luglio 2011, n. 111, il secondo elenco di variazione 2014 dei lavoratori agricoli.
    Sarà visualizzabile sino al 30 settembre  2014.

    Clicca qui per consultare gli elenchi

    Leggi questa news Titolo news 5 in formato PDF

  • 09Set

    Riduzione tasso d’interesse su operazioni di rifinanziamento

    Data pubblicazione: 09/09/2014

    L’Inps ha recepito con la circolare n. 103 dell’08/09/2014 quanto stabilito  dalla decisione di politica monetaria della Banca Centrale Europea,  relativamente alla riduzione di 10 punti base del tasso d’interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema,  ex Tasso Ufficiale di Riferimento (TUR), che dal 10 settembre 2014 è pari allo 0,05%. La variazione incide sulla determinazione del tasso di dilazione e differimento da applicare agli importi dovuti per la contribuzione agli Enti gestori di forme di Previdenza e Assistenza obbligatorie, nonché sulla misura di sanzioni civili. L’interesse di dilazione per la regolarizzazione rateale di debiti per contributi e sanzioni civili e in caso di differimento del termine di versamento contributivo devono essere calcolati al tasso del 6,05% annuo. Nel caso di procedure concorsuali  è prevista la riduzione delle sanzioni, che subordinata all’integrale pagamento di contributi e spese, si cristallizza alla data in cui l’Autorità giudiziaria dichiara aperta la procedura concorsuale, mentre per il periodo di svolgimento sono dovuti gli interessi legali.

    Leggi questa news Titolo news 6 in formato PDF

  • 09Set

    Bolzano, accordo per sportello start up

    Data pubblicazione: 09/09/2014

    Il Direttore regionale Inps del Trentino Alto Adige ha siglato l’accordo con la Camera di commercio di Bolzano per l’apertura di uno sportello Inps dedicato alle nuove imprese in fase di avvio (start-up).
    Lo sportello sarà ospitato presso i locali della Camera di Commercio e fornirà consulenza ai neoimprenditori su tutti gli aspetti contributivi.

    Leggi questa news Titolo news 7 in formato PDF

  • 09Set

    Fondo di solidarietà residuale: versamenti

    Data pubblicazione: 09/09/2014

    Con riferimento agli adempimenti amministrativi del Fondo di solidarietà residuale, già illustrati nella circolare 100 del 2 settembre 2014, l’Inps comunica con messaggio n. 6897 dell’8 settembre 2014 che le aziende potranno versare il contributo ordinario, dovuto per le mensilità da gennaio a settembre 2014, entro il giorno 16 dicembre 2014, senza applicazione di sanzioni e interessi.

    Leggi questa news Titolo news 8 in formato PDF

  • 08Set

    Gestione separata, debiti aziende 2013

    Data pubblicazione: 08/09/2014

    L’Istituto comunica con messaggio 6859 del 5 settembre 2014 di aver proceduto all’elaborazione delle situazioni debitorie delle aziende che hanno denunciato, tramite il flusso EMENS, il pagamento di compensi ai soggetti iscritti alla Gestione separata, per l’anno 2013.
    Pertanto, i committenti interessati e i loro intermediari possono visualizzare le posizioni a debito nel “Cassetto Previdenziale per Committenti della Gestione Separata” dei Servizi online.
    Nel caso in cui le aziende riscontrassero errori nelle denunce inviate sono chiamate a rettificare con urgenza attraverso flussi di correzione, per evitare l’errata emissione di avvisi di addebito.

    Leggi questa news Titolo news 9 in formato PDF

  • 05Set

    Liquidazione prestazioni ASpI e mini ASpI in funzione aliquota contributiva per gli anni 2014, 2015, 2016, 2017

    Data pubblicazione: 05/09/2014

    Con il decreto interministeriale attuativo n. 79412 del 18/02/2014 della legge di riforma n. 92/2012, che ha recepito l’allineamento graduale del contributo ASpI all’aliquota contributiva ordinaria ASpI dell’1,61% (1,31% + 0,30%),  sono state determinate per gli anni 2014, 2015, 2016 e 2017 le misure delle indennità di disoccupazione ASpI e mini ASpI, da liquidare alla nuova platea di assicurati, in funzione dell’effettiva aliquota di contribuzione. La circolare n.101 del 03/09/2014 dell’Inps  fornisce le istruzioni attuative relativamente all’ammontare dell’aliquota e della prestazione, nonché la modalità di calcolo in presenza di contribuzione piena e ridotta nel periodo di riferimento. Le indennità ASpI e miniASpI  saranno liquidate, per il 2014, in misura proporzionale all’aliquota effettiva di contribuzione per un importo pari al 40% della misura delle indennità; nel 2015 l’importo sarà pari al 60%, nel  2016 sarà pari all’80% e nel 2017 l’indennità sarà liquidata al 100%.

    Leggi questa news Titolo news 10 in formato PDF

Pagina 1 di 139

Contenuti correlati

Ultimi aggiornamenti

Direzioni centrali
Data: 19/9/2014
Corruzione
Data: 19/9/2014
Assegno sociale
Data: 19/9/2014
Comunicati stampa
Data: 19/9/2014
Invalidità civile
Data: 19/9/2014

Ultime circolari

N° 112 del 19-09-2014
Convenzione fra l’INPS e la Confederazione Sindacale Autonoma lavorato..
N° 111 del 19-09-2014
Convenzione fra l’INPS e il Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori e ..

Ultimi messaggi

Messaggio numero 7119 del 19-09-2014
Nuovo calendario di spedizione delle note di rettifica. Nuovi preavvis..
Messaggio numero 7113 del 19-09-2014
Cumulo della pensione con i redditi da lavoro autonomo. Dichiarazione ..